home

2 febbraio 2019

Brillano le Stelle della Pallavolo Impruneta Prima Divisione

Sabato 2 febbraio nello scontro del Campionato di Prima Divisione delle Province di Firenze e Prato a brillare non è stata la Stella Rossa Scandicci ma le 13 Stelle delle ragazze Chiantigiane della Pallavolo Impruneta allenata da Salemme e Del Vivo, che con autorevolezza hanno vinto per 3-2 alla fine di oltre 2 ore di gioco e 5 tiratissimi Set, guadagnando in un sol colpo 2 posizioni in classifica.
Le avversarie dello Scandicci, reduci da 3 schiaccianti vittorie contro Punto Sport, Pignone e Fiesole arrivavano caricate a mille allo scontro con le ragazze in bianco-verde, a ranghi ridotti per infortuni.
Ma fin dai tempi di Davide e Golia nessuna vittoria è scontata e la partenza dell’Impruneta è spettacolare in tutti i fondamentali, con tutto il sestetto in campo che macinando punti su punti e difendendo ogni cosa chiude e lascia le Scandiccesi lontane ed incredule, ferme sul 25-17.
Secondo Set con un tono più blando ma comunque sempre dominato dall’Impruneta che con ritmi ancora impressionanti chiude con il punteggio di 25-20.
Poi un calo di prestazione, probabilmente dovuto alla grande quantità di energie bruciate nella prima parte dell’incontro, vede le ragazze in bianco-verde andare in affanno e commettere errori che fino a quel momento non si erano visti, fino al 22-25 che consegna il tempo alle atlete in rosso. Quarto Set con l’Impruneta frastornata e sottotono, con le Scandiccesi rianimate e in grado di ricostruire il proprio gioco affidato ad una buona disposizione in campo ed alla fisicità di alcune giocatrici, che si chiude 19-25.
Poi, come altre volte, le ragazze dell’Impruneta riprendono improvvisamente a “brillare”, ritrovano voglia di difendere ogni cosa e iniziano ad attaccare su ogni metro della rete da prima e seconda linea, lasciando vedere dopo ogni punto nei gesti e negli sguardi quella grinta e quell’agonismo che hanno gli sportivi, quando consci del valore degli avversari iniziano a chiedere a se stessi il massimo e vincono. Finale 15-9 e vittoria per 3-2.
Un applauso per voi ragazze, avete dato tutto e siete state bravissime.

I Allenatore Giuliano Salemme, II Allenatore Giulia Del Vivo.
Dirigente Accompagnatore Mauro Margiacchi
Segnapunti Massimo Fontani
Addetto all’arbitro Donatella Giovannini

1 Eleonora Roversi, 3 Ilaria Bacciotti, 6 Costanza Ortimini, 7 Anna Viola Bonini, 8 Michela Fontani, 10 Diletta Salvafondi, 11 Marta Margiacchi 13 Benedetta Brunori, 15 Chiara Sarti, 17 Sofia Masini, 18 Beatrice Bartoli, 21 Cecilia Poggiolini, 24 Alice Baldi.

++++++++++++++++++++++++

19 gennaio 2019

Prima Divisione Pallavolo Impruneta ci crede e fa il miracolo contro l’Euroripoli vincendo 3-2

A dicembre avevamo raccontato di una Pallavolo Impruneta al cardiopalma, capace di risollevarsi con la faccia a un millimetro da terra e vincere la partita con la Selezione Montelupo Savino del Bene quando nessuno ci credeva ormai più, ma non avremmo mai pensato di ripetere a poco più di un mese moltiplicate per dieci quelle stesse emozioni. E’ invece è successo proprio questo nella partita contro la squadra che l’anno scorso aveva eliminato all’ultimo turno le ragazze in biancoverde, l’Euroripoli.
Sabato 19 gennaio Impruneta Prima Divisione con la testa e il cuore ad abbracciare la numero 5 Martina Paoli (impegnata in una ben più difficile partita in un letto d’ospedale),  nonostante salvataggi incredibili va drammaticamente sotto nel primo Set con un punteggio imbarazzante 15-25.
Secondo Set con molte atlete imprunetine sempre più stordite e incapaci di trovare un filo conduttore nonostante gli sforzi dei palleggiatori Sarti e Fontani, gli attacchi di Roversi e le difese di Masini, che vede le padrone di casa accumulare errori su errori in battuta, in schiacciata, e nei primi tempi fino ad un altro parziale di 19-25 che porta il risultato ad un pesantissimo 0-2.
Ma è nel terzo Set che un imperiosa Roversi, mai arresa, riesce a trascinare difesa e attacco delle compagne e di nuovo il biancoverde diventa il colore di una bella pallavolo strappa applausi raccontata dall’opposto Poggiolini che trova parallele da Nobel della geometria e Margiacchi che d’un tratto diventa incontenibile. Anche Ortimini dà il suo contributo in battuta e la volata dell‘impruneta prosegue fino ad uno schiacciante 25-16, chiuso con un primo tempo e un perfetto Ace di Baldi, il 4° del Set per l’Impruneta, ed una diagonale di Poggiolini.
Con la squadra dell’Euroripoli incredula e sconcertata del cambio di qualità del gioco delle ragazze Chiantigiane, date ormai per spacciate fino a un attimo prima, inizia un 4° Set dove il biancorosso delle ospiti sbiadisce sempre più mentre l’Impruneta innalza il livello delle difese con Masini, diventa invalicabile sui lati con muri di Baldi e compagne che fanno male e ritrova una efficace Brunori al centro, per chiudere ancora una volta con una perfetta diagonale, questa volta di Margiacchi, 25-16.
Si arriva al Tiebreak con l’Impruneta con il morale a mille, decisa a tutto pur di fare un immenso regalo per la pronta guarigione della compagna assente. Con il sestetto in Biancoverde ridiventato grande squadra diventa impossibile per l’Euroripoli fare più di un piccolo scatto iniziale portandosi 1-5, perché poi le atlete dell’Impruneta si mettono a volare tutte insieme su ogni palla e a diventare incontenibili in attacco chiudendo davvero in bellezza con primi tempi e fast di Brunori e schiacciate di Poggiolini e di Margiacchi. Finale 15-11 per uno splendido 3-2.

Forza Impruneta. Forza ragazze.

I Allenatore Giuliano Salemme, II Allenatore Giulia Del Vivo.
Dirigente Accompagnatore Mauro Margiacchi
Segnapunti Massimo Fontani

1 Eleonora Roversi, 3 Ilaria Bacciotti, 6 Costanza Ortimini, 7 Anna Viola Bonini, 8 Michela Fontani, 11 Marta Margiacchi 13 Benedetta Brunori, 14 Sofia Masini, 17 Costanza Ortimini, 18 Beatrice Bartoli, 21 Cecilia Poggiolini, 24 Alice Baldi.

************************

Prima Divisione Pallavolo Impruneta: giornata no a Empoli. Sconfitte senza lottare

 

15 Gennaio 2019
137
 
 
 
 
Prima Divisione

IMPRUNETA – Con gran parte delle atlete ancora con il pensiero… a panettone e spumante la Prima Divisione Impruneta perde ad Empoli 3-1 la prima partita del 2019. Facendo quasi tutto da sola.

“La pallavolo – spiegano dalla società – è uno sport di squadra dove tutti, ma davvero tutti quelli in campo, devono mettere dal primo all’ultimo secondo attenzione, tecnica, grinta e voglia di giocare, altrimenti non si va da nessuna parte e… si perde”.

Una sconfitta netta, maturata punto dopo punto, quella di sabato 12 gennaio della Pallavolo Impruneta, rimediata mentre troppe atlete in biancoverde buttavano al vento con le battute un pallone dopo l’altro.

Dall’altra parte del campo una squadra che ha fatto onestamente il suo gioco, sbagliando poco, giocando bene soprattutto al centro e salvando tanti palloni con il sacrificio di tutte le ragazze in giallonero, nessuna esclusa.

Risultato chiaro, vittoria dell’Empoli contro le imprunetine che su quattro set ne hanno giocato uno solo, il secondo, vinto con autorevolezza contro le padrone di casa per 15-25, a testimoniare che sarebbe bastato accendere i motori.

“Forza ragazze – rilanciano dalla società – è stata una giornata no, può succedere, ma ora subito di nuovo con la testa sulla prossima per un classico, Impruneta-Euroripoli”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

pall
 
 
 
 

 

21 dicembre 2018

Nessuna paura del Lupo. Prima Divisione Impruneta alla grandissima batte la Savino del Bene-Montelupo terza in classifica

Sprofonda fino sull’orlo del baratro di una sconfitta pesante nell’ultima partita dell’anno la Prima Divisione dell’Impruneta, perdendo i primi due Set contro la terza in classifica, la Selezione Savino del Bene-Montelupo, ma poi le ragazze  biancoverdI in uno splendido crescendo del livello di tutti i fondamentali dimostrano di non avere nessuna paura del “Lupo” e vincono nettamente cancellando le avversarie con una grande prova di tecnica e carattere .
Primo Set con un avvio equilibrato che però vede ben presto la SdB-Montelupo scappare via con una serie di ace fino al 9-16, mentre l’Impruneta si ferma senza trovare il modo di arginare le avversarie e le loro battute. Poi di scatto le imprunetine si scuotono e siglano un differenziale di 7-2 fino al 16-18, per dare infine avvio ad un avvincente punto a punto anche con l’aiuto di Salvafondi: le ospiti però riescono a chiudere con il punteggio di 23-25.
Secondo tempo in cui pesa nella testa delle ragazze dell’Impruneta la fatica del recupero precedente e il colpo al morale del primo set, volatilizzatosi negli ultimi punti, con l’Impruneta che non argina il gioco delle bande del Montelupo, continua a soffrire in ricezione e non mostra convinzione negli attacchi per un chiaro 20-25.
E poi come succede alle navi quando d’improvviso arriva il vento giusto e ogni marinaio ricorda improvvisamente cosa fare, d’istinto e di bravura, le atlete dell’Impruneta ricominciano a giocare alla grande muovendosi con eleganza e intelligenza sul campo. A quel punto le battute e le schiacciate della Savino Del Bene- Montelupo non spaventano più e raccolte da Masini, aiutata dalle bande, diventano palloni giocabili in modo perfetto per Sarti che comincia a distribuire passaggi a Poggiolini e a Bartoli che si mettono a martellare mentre Roversi gioca come il gatto con il topo con il muro. Terzo parziale di altra musica 25-19.
Quarto Set più simile ad una carica dei nostri che ad una normale partita quando anche le centrali dell’Impruneta iniziano a ricordare alle avversarie di cosa sono capaci e insieme alle bande si mettono a innalzare muri pesantissimi capaci di far ricadere indietro il pallone nel campo avversario a un solo metro dalla rete. Senza appello il punteggio 25-13.
Tie-break con l’Impruneta quasi perfetta in campo e sostenuta a squarciagola dalla panchina fino al perentorio 15-10 che consegna la vittoria alle 12 ragazze  biancoverdi per uno splendido regalo di Natale

Forza Impruneta. Forza ragazze.

I Allenatore Giuliano Salemme, II Allenatore Giulia Del Vivo.
Dirigente Accompagnatore Mauro Margiacchi

1 Eleonora Roversi, 3 Ilaria Bacciotti, 5 Martina Paoli, 6 Costanza Ortimini, 8 Michela Fontani, 10 Diletta Salvafondi, 11 Marta Margiacchi 13 Benedetta Brunori, 14 Sofia Masini, 17 Costanza Ortimini, 18 Beatrice Bartoli, 21 Cecilia Poggiolini. 24 Alice Baldi.

15 dicembre 2018

Prima Divisione Impruneta non riesce a strappare punti in casa del Prato

Partita fin dai pronostici non facile anzi difficile quella di sabato a Prato per la Prima Divisione Impruneta.
In una palestra costruita con minuscoli mattoncini rossi, enormi colonne che lasciavano vedere solo spicchi di gioco e piccole seggioline da prima elementare, tanto da sembrare costruita per la nazionale dei Puffi, il VivaVolley ha mostrato da subito le sue caratteristiche, gioco senza fantasia ma molto concreto, per il 90% affidato alla fisicità delle bande e alla solidità dei muri.
Le ragazze  biancoverdi hanno provato con soluzioni diverse a trovare il modo di arginare la “Corazzata Potiomkin”, ma nel primo e secondo Set hanno accumulato troppo presto distacchi che non hanno consentito di entrare in palla, nonostante i generosi tentativi di attaccanti e opposto.
Nel terzo tempo approccio completamente diverso e non più reverenziale dell’Impruneta con lunghe e insidiose battute che mettevano in crisi la ricezione del Prato e ottime intuizioni del regista Sarti tese a velocizzare il gioco ed impedire al muro avversario di posizionarsi. La squadra Chiantigiana arrivava ad un soffio dal rimettere in gioco la partita, cedendo solo sul 27-25.

Forza Impruneta. Forza ragazze subito a preparare al meglio la prossima, da giocare testa e cuore per affrontare con tanta grinta la 3° in classifica.

I Allenatore Giuliano Salemme, II Allenatore Paola Casprini.
Dirigente Accompagnatore Mauro Margiacchi

3 Ilaria Bacciotti, 5 Martina Paoli, 6 Costanza Ortimini, 7 Anna Viola Bonini, 8 Michela Fontani, 10 Diletta Salvafondi, 11 Marta Margiacchi 13 Benedetta Brunori, 14 Sofia Masini, 17 Costanza Ortimini, 18 Beatrice Bartoli, 21 Cecilia Poggiolini.

+++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++

 

 

*********************************************************

 

8 dicembre 2018

PRIMA DIVISIONE: Pallavolo Impruneta alla grande supera il Chianti Volley nel Derby: 3-1 senza appello

In poco più di una settimana le ragazze in bianco-verde della “Cenerentola” Pallavolo Impruneta di Giuliano Salemme e Giulia Del Vivo superano con punteggio pieno entrambi gli squadroni vincitori l’anno scorso dei 2 Gironi del Campionato di 2° Divisione della provincia di Firenze, Calenzano e Chianti Volley, realizzando due prestazioni sportive una più bella dell’altra.
Sabato 8 dicembre l’avversario era il Chianti Volley, assetato di punti per provare a uscire dalle paludi della zona rossa di fondo classifica e disposto a tutto nel derby del Chianti Fiorentino dove sport e passione finiscono per diventare un tutt’uno.
In una splendida e combattuta partita dove entrambe le squadre hanno dato tutto quello che avevano, per la Pallavolo Impruneta è davvero venuta voglia di ricordare le parole di Velasco, Nello sport non basta fare le cose bene, bisogna farle meglio degli altri”e le ragazze in bianco-verde hanno giocato davvero meglio guadagnandosi meritatamente il 7° posto nella classifica della Prima Divisione Provinciale.
Primo set con regista Fontani e subito un ottimo pallone per un delicato tocco del terminale offensivo Poggiolini, in gran forma, presagio di quello che l’opposto dell’Impruneta avrebbe dato totalizzando 8 punti diretti nel solo primo set, dalla seconda linea giocando di abilità nel gestire la palla e con attacchi di prima linea in diagonale, accompagnati a volte da inattese piume che lasciavano imbambolate le avversarie mentre il pallone cadeva al centro del campo.
All’opposto dell’Impruneta si è ben presto aggiunta Roversi di potenza sulla diagonale, seguita da una superba fast al centro di Brunori sul 14-10 e sul 18-12 una schiacciata direttamente sui 6 m di Bartoli. Sul 23-17 tra lo sgomento delle avversarie Coach Salemme mandava in battuta Salvafondi che non deludeva e velocemente portava verso la conclusione 25-18.
Già nel primo tempo si era visto un lunghissimo scambio da lasciare con il fiato sospeso i tifosi di entrambe le parti, ma è a partire dal secondo Set che il tempo decideva di fermarsi più volte per alcuni interminabili istanti, quasi fili invisibili,  magici,  avessero deciso di impedire al pallone di cadere rianimandolo ogni volta con l’ultimo soffio di vento o meglio di energia delle atlete. Giocate vinte dalle atlete dell’Impruneta scese tutte in campo con una determinazione che non avevamo ancora visto. Ma la Pallavolo è davvero imprevedibile è il risultato del secondo tempo andava al Chianti che riusciva ad arrivare primo in fondo, 22-25.
Terzo set sotto il segno delle centrali in bianco-verde Baldi e Brunori che, con buone intese anche con Sarti, cominciavano ad utilizzare non solo il centro ma anche l’ultimo angolino prima dell’asta lasciando di sasso il muro del Chianti.
Alla base del regolare procedere dell’Impruneta, praticamente sempre avanti nel Set, un perentorio innalzamento del livello della difesa in cui Bacciotti assistita dalle bande riusciva ad indirizzare ottimi palloni al palleggiatore. Sarti rispondeva presente e nell’ultimo tratto indirizzava palloni che nelle mani di Bartoli, Poggiolini e Roversi si incuneavano alternandosi nelle parallele e in diagonale senza dare tempo alla difesa del Chianti di organizzarsi con efficacia. Finale 25-19.
4° Set avviato nel segno dell’Impruneta che però calava di tono consentendo il ritorno del Chianti Volley che si portava pericolosamente avanti fino al 13-10.
Poi,  il bello della Pallavolo e il carattere che fa la differenza;  così mentre il Chianti Volley si scioglieva come neve al sole, le atlete dell’Impruneta diventavano poesia: Baldi restava incredibilmente a lungo in aria e diventava un muro invalicabile, Brunori scavava pozzi petroliferi nel campo avversario con veloci dietro, Bartoli utilizzava alla perfezione le braccia avversarie per i mani fuori, Roversi schermata da una finta di Brunori faceva un incrocio che nessuno si aspettava tirando dal centro nel campo del Chianti Volley un macigno simile al martello di Thor.
Sul 15-16 per le ospiti entrava Salvafondi per Poggiolini che aveva dato con generosità tutto. Diletta da subito giocava come il gatto con il topo per ricordare alle avversarie che oltre ad una micidiale battuta era nel suo DNA giocare con lucidità da schiacciatore nei momenti cruciali.
E infatti il 25-18 non tardava ad arrivare, per un 3-1 senza appello che ha consegnato meritatamente il Derby del Chianti alle bravissime ragazze della Pallavolo Impruneta.

I Allenatore Giuliano Salemme, II Allenatore Giulia Del Vivo.
1 Eleonora Roversi, 3 Ilaria Bacciotti, 5 Martina Paoli, 6 Costanza Ortimini, 7 Anna Viola Bonini, 8 Michela Fontani, 10 Diletta Salvafondi, 11 Marta Margiacchi 13 Benedetta Brunori, 18 Beatrice Bartoli, 21 Cecilia Poggiolini, 24 Alice Baldi.

+++++++++++++

1 dicembre 2018

Le Tigri battono le Leonesse: Pallavolo Impruneta Prima Divisione vince 3-1 a Calenzano

Partita da subito affrontata a viso aperto dalle atlete dell’Impruneta con Fontani, chiamata a reggere da sola la regia della squadra, che in avvio di partita alza per Roversi che tira giù due zampate da tigre in diagonale prima e in parallela dopo, segnando il buongiorno di un incontro nato sotto il segno delle ragazze in bianco-verde. Poi l’orgoglio delle padrone di casa, vincitrici l’anno scorso del Campionato di Seconda Divisione e decise a riprende in pugno il Set, sale di tono a ricordare che i leoni sulle maglie non sono lì per caso ma pronti ad alzare livello delle battute e delle schiacciate delle bande fino al 25-22.
Nel secondo Set l’Impruneta vola in avanti ma poi si ferma e con grande cortesia si lascia raggiungere. Entra in campo anche Masini per arginare le battute del Calenzano e far respirare Bartoli. Sul 24-24 Coach Salemme si gioca la carta più bella e incredibile, mettendo di nuovo a freddo Salvafondi che, in un silenzio incredibile, tira con freddezza da campione un iperbole da far paura ai migliori matematici e realizza un ace che tutti i tifosi speravano ma nessuno si azzardava a sognare. Poi di nuovo come contro il Punto Sport rispunta Brunori a giocare al centro, questa volta accarezzando il nastro così da spiazzare le sei avversarie e palla a terra per l’1-2.
Terzo Set di nuovo equilibrato con alti e bassi da entrambe le parti mentre Baldi ricorda che al centro dell’Impruneta ci sono torri di pregio e Poggiolini dimostra di essere un opposto con grandi capacità di gestire palloni anche non facili. Poi di nuovo quello che nessuno sperava possibile: Salvafondi ritorna in battuta sul 21-22 e, come succede nelle storie fantastiche, infila tre punti praticamente da sola in battuta per il 21-25, e sugli spalti qualcuno chiede di sostituire il patrono San Luca con Santa Diletta.
Il quarto Set inizia quasi stregato con un allungo interminabile del Calenzano che sembra indicare la strada per un sicuro ty-break ma una infinita serie di insidiose battute di Fontani e salvataggi di Bacciotti contribuisce a fermare la fuga delle avversarie e a quel punto non ci sono più argini e nonostante gli incitamenti del pubblico di casa il bianco-verde diventa il colore della serata quando uno splendido ace di Baldi mette il sigillo per il finale 22-25.

Bravissime ragazze

I Allenatore Giuliano Salemme, II Allenatore Paola Casprini.
Dirigente Accompagnatore Mauro Margiacchi
1 Eleonora Roversi, 3 Ilaria Bacciotti, 5 Martina Paoli, 6 Chiara Secci, 7 Anna Viola Bonini, 8 Michela Fontani, 10 Diletta Salvafondi, 11 Marta Margiacchi 13 Benedetta Brunori, 17 Sofia Masini, 18 Beatrice Bartoli, 21 Cecilia Poggiolini, 24 Alice Baldi.

+++++++++++++++++++++++

24 novembre 2018

PALLAVOLO IMPRUNETA:  Prima Divisione accende i motori solo nel terzo Set, ma non basta

Parte subito con il freno tirato la Prima Divisione Impruneta e prende in breve 6 punti di distacco dal Santa Maria al Pignone, accumulando un gap negativo che non viene più recuperato del tutto e anzi nel finale si allunga con le avversarie che non sbagliano nulla in nessuno dei fondamentali fino al 25-17.
Secondo tempo con inizio capovolto e Impruneta che guadagna in modo perentorio i primi 4 punti, ma poi si ferma, inspiegabilmente, non si copre subito posizionandosi dietro il muro sui pallonetti che iniziano a piovere come fiocchi di neve e lascia le avversarie libere di accumulare punti su punti arrivando in breve al 25-18.
Terzo Set che racconta una storia completamente diversa, con scambi molto belli e giocate di pregio da tutti e due campi, con una progressione punto su punto di entrambe le squadre e con l’Impruneta che finalmente accende i motori che possiede e che conosciamo, innalza muri che spengono gli entusiasmi delle avversarie e si porta a 20-24. Ma sabato gli Dei dell’Olimpo avevano in mente un destino diverso e le atlete in bianco-verde non riescono a chiudere il Set perdendo sullo sprint anche il terzo tempo 26-24.

Forza ragazze ricordatevi sempre che la pallavolo, come ha detto Andrea Anastasi, “E’ uno sport che è una partita a scacchi giocata a 120 km/h, dà emozioni, gioie e a volte delusioni. In una parola: passioni”.

I Allenatore Giuliano Salemme, II Allenatore Giulia Del Vivo.
1 Eleonora Roversi, 3 Ilaria Bacciotti, 5 Martina Paoli, 7 Anna Viola Bonini, 8 Michela Fontani, 10 Diletta Salvafondi, 11 Marta Margiacchi 13 Benedetta Brunori, 15 Chiara Sarti, 17 Sofia Masini, 18 Beatrice Bartoli, 21 Cecilia Poggiolini, 24 Alice Baldi.

 

17 novembre 2018

Vola e sorride Pallavolo Impruneta  Prima Divisione.

L’Impruneta guidata da Giuliano Salemme chiamata a dimostrare il proprio valore e carattere contro la forte compagine del Punto Sport di Poggio a Caiano ha giocato con grande intelligenza tattica e con il sorriso una partita importante, riportandosi al centro della classifica vincendo meritatamente 3-0 contro un avversario di tutto rispetto che in nessuna delle partite precedenti aveva perso con questo punteggio,.
Le atlete in bianco-verde sono scese in campo con un atteggiamento completamente diverso da quello del sabato precedente a Fiesole e il loro gioco si è trasformato in magia sportiva, annullando fin dai primi punti con muri imperiosi l’attacco del Punto Sport, la cui notevole fisicità aveva impressionato e non poco nell’ora di riscaldamento.
Poi Sarti iniziava a distribuire palloni che giocati al centro da Brunori e Baldi, sulle parallele e con mani fuori da Roversi e in diagonale da Margiacchi e Bartoli, segnavano punto dopo punto la progressione delle atlete di casa fino al definitivo 25-21.
Secondo Set anch’esso presto segnato dalle ragazze dell’Impruneta che grazie in particolare alla difesa e all’efficacia delle centrali prendevano il volo fino al 22-17. Un paio di ingenuità e l’orgoglio delle avversarie rimetteva in gioco la partita, 23-23. Poi un combattuto e interminabile 24-23 e infine un maestoso muro a uno al centro di Brunori metteva la palla direttamente a terra nel campo in blu, 25-23.
Terzo Set segnato da una prova corale delle atlete dell’Impruneta con un crescendo di centrali e attaccanti e soprattutto con impressionanti difese di Masini che aiutata da Roversi e Bartoli salvava tutto compresi missili e cannonate di attaccanti e soprattutto opposto del Poggio a Caiano abbattendone il morale. Con la squadra in vantaggio e la panchina che sosteneva a tutto fiato le compagne in campo, coach Salemme si giocava, indovinandola, la carta Salvafondi in battuta che non deludeva e regalava un ace nel momento più delicato della partita portando l’Impruneta a un passo dalla vittoria che non tardava ad arrivare.
Punteggio definitivo del terzo Set 25-22 e festa grande di tutte le ragazze in bianco-verde e dei numerosi sostenitori sugli spalti.
Brave ragazze

I Allenatore Giuliano Salemme, II Allenatore Giulia Del Vivo.
1 Eleonora Roversi, 3 Ilaria Bacciotti, 5 Martina Paoli, 7 Anna Viola Bonini, 8 Michela Fontani, 10 Diletta Salvafondi, 11 Marta Margiacchi 13 Benedetta Brunori, 15 Chiara Sarti, 17 Sofia Masini, 18 Beatrice Bartoli, 21 Cecilia Poggiolini, 24 Alice Baldi.

10 novembre 2018

PALLAVOLO IMPRUNETA: la Prima Divisione Impruneta perde quasi vincendo. Mai calare l’attenzione

Partita stregata quella di sabato a Fiesole dove le atlete dell’Impruneta hanno giocato i primi due Set come una normale partita di pallavolo perdendo il primo 25-17 e vincendo il secondo 17-25.
Poi un avvio di terzo tempo splendido con i primi punti combattuti e un successivo elegante allungo delle ragazze biancoverdi che con Baldi in battuta lasciavano le avversarie incredule sempre più indietro fino al 12-20:  ed ecco poi quello che non ti aspetteresti;  perdere il set 25-23.
Quarto Set fotocopia con un nuovo 10-18 e di nuovo un 25-22 finale che lascia tanto amaro in bocca per una partita persa 3-1 quasi vincendo.
Forza Ragazze valete molto di più di questo risultato.

I Allenatore Giuliano Salemme, II Allenatore Giulia Del Vivo.
1 Eleonora Roversi, 3 Ilaria Bacciotti, 5 Martina Paoli, 8 Michela Fontani, 10 Diletta Salvafondi, 11 Marta Margiacchi 13 Benedetta Brunori, 15 Chiara Sarti, 17 Sofia Masini, 18 Beatrice Bartoli, 21 Cecilia Poggiolini, 24 Alice Baldi.

++++++++++++++++

3 novembre 2018

Solo i grandi riescono sempre a trovare cose belle nelle difficoltà: Impruneta conquista un altro punto nel difficile campionato di prima Divisione

Con l’incontro di sabato scorso l’Impruneta porta a 3 su 4 le partite in cui le ragazze in bianco-verde sono riuscite ad ottenere punti, guadagnando la settima posizione nel difficile campionato di Prima Divisione di Firenze.
Un inizio di primo Set combattutissimo aveva segnato questa partita, fino al decisivo allungo della squadra chiantigiana che si aggiudicava d’imperio il primo tempo con il punteggio di 25-18.
Poi un secondo Set anch’esso inizialmente combattuto ma poi saldamente controllato dall’Olimpia fino al 16 a 25. Per arrivare al terzo tempo dove nuovamente il verde diventava il colore dominante con prestazioni più che ottime in tutti i fondamentali per un importante 25-20.
Quarto Set veramente stregato con la palla legata ad un filo ostile all’Impruneta che rendeva vani tutti gli sforzi e permetteva all’Olimpia di riaprire la partita con un netto 15-25.
Tie-break ancora una volta stregato per le ragazze in verde che con l’ennesimo grande servizio di Salvafondi recuperavano un difficile svantaggio iniziale e si riportavano sotto fino al 13-14, cedendo solo per un soffio alle avversarie.

Ancora una volta Forza Ragazze e un “in bocca al lupo di pronta guarigionee rapido rientro in campo” a Costanza

 

I Allenatore Giuliano Salemme, II Allenatore Giulia Del Vivo.
1 Eleonora Roversi, 2 Asia Pratellesi, 3 Ilaria Bacciotti, 5 Martina Paoli, 7 Anna Viola Bonini, 8 Michela Fontani, 10 Diletta Salvafondi, 11 Marta Margiacchi 13 Benedetta Brunori, 15 Chiara Sarti, 17 Sofia Masini, 18 Beatrice Bartoli, 21 Cecilia Poggiolini.